top of page

La pizza ti fa venire sete? Scopri perchè e come evitarlo.

Aggiornamento: 8 gen 2023


Ti piace la pizza? Beh si, a chi non piace?!?

La risposta a questa domanda era facile, ma ora te ne farò un'altra.


Dopo aver mangiato una pizza, che magari pensavi anche fosse una buona pizza, ti è mai capitato di aver quella sensazione di disagio che poi ti porta a bere molta acqua e di conseguenza ad appesantirti, trasformando di fatto la pizza da momento di gioia in una spiacevole nottata in bianco?


Sono sicuro che ti sia successo, spesso (troppo spesso) è successo anche a me.


Oggi grazie agli studi che ho fatto per creare l'impasto del Vecio Mulin, ho avuto modo di capire perchè certe cose accadano e come evitarle.


Se vuoi sapere perchè e soprattutto come evitare che accada di nuovo ti consiglio di continuare a leggere.



 

La pizza non è lievitata bene? Sfatiamo il primo mito.


Senza essere troppo tecnici, il lievito è costituito da batteri che in ogni caso difficilmente sopravvivono a temperature superiori ai 60 gradi, se considerate che le pizze vengono cotte mediamente a una temperatura di 320-400 gradi e che per essere cotte devono raggiungere circa 93 gradi all'interno, possiamo tranquillamente escludere il lievito come causa.


Se qualcuno vi dice che la pizza vi è pesante perchè lievitata poco ora sapete che non è cosi.


Pizze senza sete e come trovarle!


Durante il processo di lievitazione, gli zuccheri presenti nella farina vengono utilizzati per far lievitare l'impasto, mentre amidi e glutine rimangono "inalterati".


Il vero processo che fa la differenza si chiama maturazione ed è in pratica la fase in cui gli enzimi presenti naturalmente all'interno della farina, dividono le catene complesse degli amidi in elementi più semplici.

Questi elementi verranno poi in parte utilizzati dai lieviti, e in parte resteranno all'interno dell'impasto.


Amidi e glutine rimanenti nell'impasto dovranno quindi poi essere scomposti all'interno del nostro stomaco, è facile capire che più l'impasto è "maturo" più sarà facilmente digeribile. Non è purtroppo possibile capire, prima di mangiare la pizza, se l'impasto ci farà venire sete o meno, ma potete sempre chiedere alla vostra pizzeria di fiducia di spiegarvi come lavorano il loro impasto.

Se lo chiedete a noi, ci fa solo piacere!


Un impasto di farine poco raffinate, gestito con i giusti tempi e temperature di maturazione e lievitazione come quello che facciamo alla pizzeria "Al Vecio Mulin" ti garantisce una pizza leggera e che non ti fa bere litri d'acqua.


Non c'è solo l'impasto, anche la farcitura ha il suo peso.


Anche la farcitura della pizza ha il suo "peso": il senso di questa frase è che più farcita e corposa sarà la vostra pizza, più le difficoltà digestive aumenteranno.


Una pizza carica di grassi, come ad esempio salumi e formaggi, porteranno un carico di lavoro più alto allo stomaco, rispetto ad una pizza che ne ha meno.


Se prendiamo una pizza carica di ingredienti (e di sapori), il nostro corpo dovrebbe riuscire a gestirla bene, ma se a questi ingredienti andiamo ad aggiungere un impasto poco maturato, la notte in bianco è garantita!


Non rinunciare al piacere di una buona pizza, ordinala al posto giusto!

Clicca qui e ordina ora le tue pizze!

28 visualizzazioni0 commenti

Comentarios


bottom of page