La pizza ti fa venire sete?? Scopri perchè e come evitarlo


La pizza è il cibo più buono al mondo, e non lo dico perchè ho una pizzeria, ma pensandoci bene la pizza è il comfort food per eccellenza.


Adulti e bambini non fa differenza, l'idea di mangiare una buona pizza fa gola a tutti.


Se dopo una giornata di lavoro non hai tempo o voglia di preparare da mangiare, la pizza è sempre pronta ad aiutarti!

Ti basta decidere se ordinarla da asporto, andare a mangiarla fuori o ricorrere alla surgelata.


Qualsiasi cosa tu decida di fare può capitare, e anzi capita fin troppo spesso, che poi tu debba fare i conti con la sete.

Vorresti bere un lago, ma se bevi ti appesantisci e quindi in un modo o nell'altro la tanto desiderata pizza diventa una tortura che il più delle volte ti fa passare la notte in bianco.

Ma perchè?


La cosa che si sente più spesso dire è "la pizza non è lievitata abbastanza e ti lievita in pancia".

Siamo proprio sicuri che sia così?

Senza essere troppo tecnici, il lievito è costituito da batteri che in ogni caso difficilmente sopravvivono a temperature superiori ai 60 gradi, se considerate che le pizze vengono cotte mediamente a una temperatura di 320-400 gradi e che per essere cotte devono raggiungere circa 93 gradi all'interno, viene quasi naturale escludere il lievito come causa.


Quindi qual'è la causa?


Durante il processo di lievitazione, gli zuccheri presenti nella farina vengono utilizzati per far lievitare l'impasto, mentre amidi e glutine rimangono "inalterati".

Se oltre alla lievitazione non avviene anche la maturazione l'impasto sarà difficile da digerire.

Questo perchè gli enzimi, normalmente presenti nella farina, non hanno avuto il tempo di lavorare e scomporre amidi e glutine al posto nostro, ed ecco quindi che tutta la fatica poi ricadrà sul nostro stomaco!



Come evitarlo?


Non c'è un modo di scoprire se la pizza che state per mangiare ha avuto la giusta maturazione a meno che non l'abbiate fatta voi..

In tal caso c'è da sapere che ogni farina ha dei tempi di maturazione che variano in base alla tipologia e alle componenti della stessa.


Anche se non c'è un metodo certo per capire se la pizza che state acquistando ha avuto i giusti tempi di maturazione, provare a parlare con il vostro pizzaiolo di fiducia potrebbe farvi capire se effettivamente questi tempi vengono rispettati.

Da pizzaiolo, ogni volta che mi chiedono qualcosa sull'impasto sono ben lieto di spiegare perchè sono orgoglioso e non ho niente da nascondere ( tranne qualche piccolo segreto ).


Noi al Vecio Mulin pizzeria a Valdagno, utilizziamo farine Tipo 1 che favoriscono la maturazione grazie alla maggior quantità di enzimi presenti.


Ultimo ma non meno importante


Anche la farcitura della pizza ha il suo "peso", nel senso che più farcita e corposa sarà la vostra pizza, più le difficoltà digestive aumenteranno, e se andiamo ad aggiungerle ad un impasto che non ha avuto la giusta maturazione è meglio preparare l'acqua!!


Vuoi gustarti un ottima pizza senza la paura di dover bere litri e litri d'acqua?

Prenota la tua pizza al Vecio Mulin Pizzeria a Valdagno.

Tel 0445-402801 chiuso il martedì

147 visualizzazioni0 commenti